Skip to main content

Full text of "Le cinque giornate di Milano : saggio bibliografico"

See other formats


DAMIANO MUONI 



LE 



*=x>2 





u 




SAGGIO BIBLIOGRAFICO 



(seconda edizione riveduta ed aumentata) 



MILANO 

TIPOGRAFIA DI L. BORTOLOTTI E C. 



IWarzo 1878. 









DAMIANO MUONI 



LE 



CIDI GIORNATE DI MILANO 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO 



(seconda edizione riveduta ed aumentata) 



MILANO 

TIPOGRAFIA DI L. BORTOLOTTI E C. 



V\'Car^o iSjS. 



PROPRIETÀ LETTERARIA DELI, AUTORI 






A 

CESARE CORRENTI 

PATRIOTA LETTERATO STATISTA 

CHE 

INTREPIDO SOLERTE COSTANTE 

PROPUGNAVA IN OGNI EVENTO 

LA LIBERTÀ d' ITALIA 

QUESTA BREVE RASSEGNA 

INSPIRATA ALL'ESEMPIO SUO 

RIVERENTE L' AUTORE 

INTITOLA 



I 170416 



Digitized by the Internet Archive 

in 2012 with funding from 

University of Illinois Urbana-Champaign 



http://archive.org/details/lecinquegiornateOOmuon 



Non v'ha chi ignori come il benemerito nostro 
concittadino, Cesare Correnti, amando convergere 
la maggior luce possibile sui gloriosi avvenimenti 
di Lombardia nel biennio 1848-1849, abbia istituito 
un cospicuo premio da conferirsi, a cura del cen- 
trale Comizio de' Veterani, all'autore della migliore 
storia documentata intorno a queir èpico periodo. 

Pensiero sì nobile e generoso non poteva scatu- 
rire che dalla mente e dal cuore d' un patriota 
scienziato. 

Nella triplice nostra qualità di pubblico archi- 
vista, di membro del mentovato Comizio e della 
Commissione raccoglitrice de' fondi pel Monumento 
delle Cinque Giornate, ci proponemmo agevolare in 
parte il compito degli aspiranti al premio col tes- 



I/E CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



sere un saggio bibliografico delle opere stampate 
che più d' avvicino concernono la gigantesca lotta 
de' Milanesi nel marzo 1848. 

Stabilito siffatto limite, abbiamo dovuto conse- 
guentemente omettere tanto i lavori pregevolissimi 
di coloro, i quali, come il Mazzini, il Ricciardi, il 
Rossetti, il Balbo, il La Farina, il Gioberti, l'Azeglio, 
il Durando e lo stesso Correnti vi prelusero l , 
quanto quelli di altri non meno celebrati autori, i 
quali pressocchè esclusivamente s'intrattennero delle 
successive guerre. Egli è solo a titolo di supple- 
mento e chiarimento che, al nostro saggio, abbiamo 
premesso un sunto cronologico delle precipue di- 
sposizioni legislative e politiche, e chiudiamo con 
un altro cenno sui vari periodici apparsi durante 
l'intero quadrimestre di libertà. 

Colla rassegna però di proclami, decreti, avvisi, 
libri, opuscoli e giornali usciti alle stampe, non 
vogliamo dissimulare che molte carte inedite uffi- 
ciali e private potrebbero sempre più avvalorare e 
sviscerare la desiderata istoria. 



1 Ci piace tuttavia annunciare come 1' egregio ragioniere 
F. Ghisi abbia non ha guari fatto dono alla Biblioteca Ambro- 
siana di un rilevante numero di libri ed opuscoli interessanti 
la storia dell' inizio od eccitamento morale alla rivoluzione delle 
Cinque Giornate. Non peranco registrati a catalogo, sono però 
associati ad un Elenco in data 19 novembre 1876. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 



Oltre i materiali adunati e predisposti allo scopo 
dall' ora defunto Carlo Mascheroni e da altri non 
meno teneri delle cose patrie 1 , abbondante messe 
ne offrirebbe certo Y Archivio di Stato in questa 
città, il quale, fra i molteplici suoi comparti, ne an- 
novera appunto uno, appellato Archivio del Governo 
Provvisorio, tuttora ricco di notizie , malgrado le 
manomissioni ed i pretesi spurghi avvenuti, dap- 
prima, vuoisi, per inconsideratezza e precipitanza 
de' nostri riparanti, nell'agosto 1848, in Piemon- 
te 2 , poscia per mandato degli antichi dominatori, 
quando vennero onninamente ributtati al di là del 
Mincio, nel 1859. Quantunque, nel 1866 e nel 1867, 
siasi in via diplomatica ottenuto dall'Imperiale Mi- 



1 Fra i collettori o scrittori di tali memorie possiamo citare 
— il marchese Francesco Cusani, il quale, appoggiato a docu- 
menti sincroni, sta per pubblicare l' ultimo volume della sua 
Storia di Milano relativo anche agli avvenimenti in discorso — 
il pubblicista Vincenzo Broglio, che ne va allestendo, egli pure, 
uno in argomento, illustrato dai migliori artisti — il marchese 
Alfonso Latta Modignani., che serba una cronaca della prigionia 
da lui subita per quattro giorni nel Castello di Milano, da cui 
potè evadere il 21 marzo 1848. 

2 Vuoisi pure che l'avvocato Federico Bellazzi, desideroso di sot- 
trarre ai reduci austriaci le più compromettenti di quelle carte, 
giungesse in tempo a metterne in sicuro non poche, le quali, 
dopo essere passate in più mani, trovansi ora in possesso di chi 
saprà usarne a pubblico vantaggio. 



LK CINQUE GIORNATE I>I MILANO. 



nistero di Vienna ima restituzione, questa non fu 
tale da riempire in ogni categoria le deplorate lacune. 

Sembra strano che siasi tanto indugiato a solen- 
nemente e perennemente ricordare almeno col 
bronzo o col marmo un fatto che in modo sì splen- 
dido e glorioso illustra tutto tutto un popolo; basti 
il dire come, prescindendo dalle monete battute in 
oro ed argento, non conoscasi finora altro apposito 
monumento di simile specie e di qualche merito ar- 
tistico che due sole medaglie *. 

Coniata 1' una, in mezzo a que' primi slanci di 
fiducia e d' esultanza, da Francesco Broggi, rappre- 
senta nel diritto l'effige in profilo del sommo gerarca 
Pio IX, Tolta a sinistra del riguardante; e nel ro- 
vescio, due rami di quercia intrecciati nel gambo, 
con entro le parole in tre linee — il 22 marzo 1848 
— e al di fuori in giro la scritta — all' eroica 

MILANO. W. ITALIA LIBERA. 

Incisa r altra, nello scorso anno, da Francesco 
Grazioli, esprime nel diritto un fiero combattimento, 
coli' indicazione all' esergo — porta tosa 22 marzo 
1848 — e nel rovescio, in mezzo ad altri due rami, 



' Le varie iscrizioni meramente nominali, fra cui quelle poste 
al Municipio, nella chiesuola del grande Ospitale e sulla colonna 
di Porta Vittoria non sono che un precario surrogato a quanto 
la Patria riconoscente, recentissima la lotta, decretava alli 6 
aprile 1848. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 



1' uno di quercia e l' altro d'alloro, reca la seguente 
iscrizione da noi stessi dettata: 

scosso 

PER VIRTÙ DI POPOLO 

IL GIOGO STRANIERO 

NELLE 

CINQUE MEMORABILI GIORNATE 

XVIII-XXI1 MARZO MDCCCXLVIII 

MILANO 

SALUTAVA L' AURORA 

DELL' ITALICO RISCATTO 

La numerosa schiera de' chiari intelletti i quali, 
giusta quanto vedremo, ebbe ad occuparsi in versi 
o in prosa dei tentativi del 1848, valga a provare 
non essere questi stati giuochi da fanciulli , come 
da taluno si osa ripetere, e che se l' Italia si fece, 
non fu per la sola opera di poche spiccate indivi- 
dualità; perocché, senza il sangue sparso in que' dì, 
senza il grido che dall' Alpi all' Etna trascinò al- 
lora prìncipi e popoli, non sarebbesi forse peranco 
risolta la secolare questione. 



DISPOSIZIONI GOVERNATIVE 



Marzo 

18. Il conte Enrico 0' Donell, vicepresidente del- 
l' I. R. Governo, pubblica un dispaccio telegra- 
fico, in data di Vienna, 15 marzo, con cui S. M. 
l' Imperatore determina — abolire la Censura, 
disporre per la sollecita pubblicazione d' una 
legge sulla stampa, convocare gli Stati dei re- 
gni Tedeschi e Slavi e le Congregazioni Centrali 
del Regno Lombardo- Veneto. 

Lo stesso vicepresidente, fatto prigioniero dal 
popolo insorto 1 , firma tre decreti, coi quali 

1 I cittadini, che menarono prigioniero il conte Enrico O 1 Do- 
nell in casa Vìdiserti, posta sulla via del Monte, furono il po- 
destà, conte Gabrio Casati, Enrico Cernuschi e Luciano Manara. 
Possiamo affermarlo, giacché in quell'istante camminavamo loro 
<r appresso. 



12 LE CINQUE GIORNATE Di MILANO. 

Marzo 

permette la formazione di una guardia civica, 
il disarmo di quella di Polizia, il trapasso al 
Municipio dei provvedimenti per la pubblica 
sicurezza. 

20. Le incombenze della Polizia vengono affidate 
ad Antonio Bellati, ed in sua assenza \ a Gio- 
vanni Grasselli — sono scelti a collaboratori 
del Municipio i cittadini : Francesco Borgia, Teo- 
doro Lecchi, Alessandro Porro, Enrico Guic- 

1 Antonio Bellati, già delegato della Provincia di Milano, era 
stato sorpreso dagli austriaci nel palazzo del Broletto, ove ri- 
siedeva, e di là veniva trascinato in Castello unitamente a molti 
altri, fra cui i fratelli marchese Giberto e conte Giulio Porro., 
Pietro Bellotti, Guglielmo Silva, nobile Filippo Manzoni, nobile 
Carlo Porro, dottor Antonio Mascazzini, Enrico Mazzucchetti, 
conte Marco Greppi, Giuseppe Franchi, nobile Carlo De Capi- 
tani, nobile Alberto De Herra , dottor Antonio Peluso, Carlo 
Crespi, conte Giuseppe Belgioioso, Enrico Obicini, conte Alfonso 
Litta Modignani , Carlo Pozzi, ingegnere Agostino Brambilla, 
nobile Giulio Manzoli, conte Ercole Durini, Guglielmo Fortis, 
Angelo Turpini, Benigno Longhi , Francesco Aman , Achille 
Zoppis, Francesco Pagani, Fortunato Citterio maestro di scher- 
ma, ecc. 

Allorché, la notte del 22 marzo, gli austriaci evacuarono il 
Castello, quasi tutti costoro furono scelti ad ostaggi e relegati 
dapprima nel forte di Trento, poi in quello di Kuffstein. Il na- 
turalista Carlo Porro venne mortalmente ferito a Melegnano e 
il dottor Antonio Peluso, lasciato ivi ad assisterlo, potè causare 
la sorte de 1 compagni e restituirsi a Milano. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 13 



Marzo 

Ciardi, Alessandro Guerrieri e Giuseppe Burini 
— pongonsi in libertà i detenuti per causa po- 
litica 1 . 

20. Ordinamento della Guardia Civica di Milano. 
» La Congregazione Municipale di Milano assume 
interinalmente la direzione d'ogni affare in 
merito alla pubblica sicurezza. Ai membri or- 
dinari della Congregazione vengono aggiunti in 
via provvisoria i cittadini - Vitaliano Borromeo, 
Francesco Borgia, Alessandro Porro, Teodoro 
Lecchi, Giuseppe Burini, Anselmo Guerrieri, 
Enrico Guicciardi, Gaetano Strigelli. 
21. Appello della Congregazione Municipale a tutti 
coloro i quali servirono con qualche grado nella 
milizia. 

» Indirizzo anonimo al Popolo di Milano \ 

1 I cittadini prosciolti dalle carceri criminali, il mattino del 
giorno 20 marzo, furono: Manfredo Camperio, Luigi Ancona, 
Giovanni Acerbi, Ercole Salvioni, Alessandro Borgazzi, Fran- 
cesco Zanelli, Filippo Fornara, Enrico Gallardi-Ri volta, Andrea 
Ponzio, Giuseppe Brambilla, Achille Volpi, Pietro Cova, Angelo 
Maroni, Giovanni Barbieri, Carlo Soldati, Giovanni Grassi, Carlo 
Scanziani, ed il marchese Filippo Villani, noto poeta e prosatore. 
2 Anima e mente del nuovo governo sorto dalle barricate, Ce- 
sare Correnti, 1' autore del libro, scritto nel 1847, l'Austria \ la 
Lombardia, è pure l'autore di questo stampato cominciante 
colle parole: Ordine! Concordia! Coraggio! adottate subito 
per motto in altri affissi di que 1 giorni. 



14 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Marzo 

21. Espugnazione del Palazzo del Genio Militare 1 . 
» Istituzione dei Comitati di Vigilanza, di Finanza, 

della Sussistenza, di Difesa e di Guerra, nel 
qual' ultimo entrano a far parte — Carlo Cat- 
taneo — Enrico Cernuschi — Giorgio Clerici 
— Giulio Terzaghi — e successivamente alcuni 
altri cittadini. 

22. Rifiuto dell' armistizio offerto dal nemico e pro- 
clamazione di un Governo Provvisorio costituito 
da — Gabrio Casati , presidente , — Giuseppe 
Burini — Pompeo Litta — Gaetano Strigelli — 
Cesare Giulini — Antonio Beretta -- Ansel- 
mo Guerrieri — Marco Greppi — Alessandro 
Porro. 

» Regolamento per la difesa delle Barricate. 

» Nomina di Cesare Correnti a segretario gene- 
rale del Governo Provvisorio. 

Furono poi interpolatamente assunti a segre- 
tari — Achille Mauri — Giulio Carcano — 
Emilio Broglio — Paolo Tagliabò — Ercole 



' Tale espugnazione avvenne principalmente pel fuoco appiccato 
da Pasquale Sottocorno alla porta del palazzo. "Vi si fecero pri- 
gionieri 160 soldati italiani e parecchi ufficiali, fatta astrazione 
dal conte di Thun-Hohenstein, caduto, il giorno prima, in potere 
di chi scrive queste linee, mentre era uscito, come disse , a 
parlamentare cogli insorti. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 15 



Marzo 

Oldofredi — Pietro Parea — Ferdinando De 
Lugo l . 

22. Proclama del Governo Provvisorio sulla futura 
costituzione politica della Lombardia. 

23. Avviso del Governo Provvisorio che annuncia 
la sconfitta e la sparizione per sempre del 
nemico dalla magnifica nostra città. 

» Costituzione di un Consiglio di Stato col per- 
sonale e le attribuzioni del Consiglio del Governo 
che viene soppresso. È chiamato a presiederlo il 
trevigliese, avvocato Gio. Battista Nazari, col- 
1' assistenza di un vicepresidente nella persona 
dell' avvocato Angelo Decio. 

» Proclama di re Carlo Alberto al suo entrare in 
Lombardia. 

» Invito ad inscriversi nei ruoli di truppe re- 
golari. 

» Istituzione di due legioni da chiamarsi Legione 
Prima, o Esercito delle Alpi, e Legione Secon- 
da, o Guardia Civica. 

24. Designazione del Palazzo Marino (ora Comunale) 
a residenza del Governo di Milano. 



1 La nomina di quest'ultimo venne comunicata all'amico no- 
stro Carlo Viviani, direttore del giornale ufficiale II 22 Marzo, 
mediante foglio da lui donatoci, in data 30 marzo e firmato da 
A. Porro e da A. Mauri segretario. 



16 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Marzo 

24. Dispensa dal giuramento di fedeltà agli impie- 
gati di nuovo eletti o confermati. 

» La Segreteria del Governo Provvisorio apre un 
registro per offerte alla Patria, da pubblicarsi 
col nome degli oblatori. 

» Incarico deferito al Comitato di Sanità per sol- 
lecite informazioni sui morti e feriti nelle Cin- 
que Giornate e sullo stato economico delle loro 
famiglie. 

25. Organizzazione provvisoria della Guardia Civica 
di Milano. 

» Avviso del Governo Provvisorio annunciante 
1' arrivo dei fratelli Subalpini e Liguri. 

» Indirizzo del Governo Provvisorio alla Santità 
di Pio IX. 

26. Convenzione militare conchiusa fra il Governo 
Provvisorio ed i rappresentanti del re Carlo 
Alberto. 

» Nomina di Teodoro Lecchi a generale in capo 
di tutte le forze militari del nuovo Governo. 
Viene a lui rimessa la scelta degli aiutanti. 

27. Appello a tutti gli Italiani per concorrere ad 
un Prestito gratuito sulla Cassa del Monte nella 
somma di ventiquattro milioni di lire correnti. 

» Abolizione del giuoco del Lotto. 
» Il Comitato di Pubblica Sicurezza, presieduto da 
Angelo Fava, nomina una Commissione tecnica 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 17 



Marzo 

per riparare ai danni della lotta e provvedere 
alla sicurezza delle barricate. 

28. Creazione d'una truppa di linea. 

» Statuto e regolamento per la Guardia di Pubblica 
Sicurezza istituita il 21 marzo 1848 (Il relativo 
decreto con questa data non trovasi stampato). 

29. Nuovo proclama del Governo Provvisorio , af- 
finchè si aspetti il voto de' fratelli innanzi de- 
cidere sulla costituzione politica della patria. 

30. Sulla proposta del presidente del Comitato di 
Guerra, Pompeo Litta, e del generale in capo, 
Teodoro Lecchi, il generale divisionario Rougier 
è nominato comandante di Piazza in Milano. 

31. Nuovo proclama di re Carlo Alberto agli Ita- 
liani della Lombardia, della Venezia, di Piacenza 
e Reggio. 

» Rendiconto e scioglimento del Comitato di 

Guerra. 
Aprile. 

1. In conseguenza della spontanea dimissione dei 
membri del Comitato di Guerra , questo viene 
ricomposto in un regolare Ministero. Pompeo 
Litta è interinalmente incaricato del portafo- 
glio; Ignazio Prinetti chiamato alle funzioni di 
segretario. 

» Il Governo Provvisorio stabilisce che, giovedì 6 
aprile, alle ore dieci e mezzo antimeridiane, sia 



18 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Aprile 

celebrato nella Metropolitana un solenne Ufficio 
funebre in suffragio dei morti per la liberazione 
della Patria *. 
2. Scioglimento della Guardia di Pubblica Sicurezza 
e aggregazione all' omonimo Gomitato di fun- 
zionari chiamati Ufficiali di Pace \ 

1 Veggansi il giornale ufficiale 11 22 Marzo, non che la Rac- 
colta dei Decreti, Avvisi, Proclami, ecc., pubblicata da Luigi di 
Giacomo Pirola, ove, colla descrizione delle pompe funebri cele- 
brate appunto la mattina del 6 aprile, leggonsi le commoventi iscri- 
zioni apposte all' ingresso del tempio e sulle pareti del sarcofago. 

2 « Gli Ufficiali di Pace, narra Antonio Casati nel suo libro, 
Milano e i Principi di Savoia, erano cittadini scelti fra i più 
considerati e popolari, i quali, dipendendo dal Comitato di Pub- 
blica Sicurezza, si prestavano a mantenere l'ordine pubblico e 
portavano per distintivo una fascia tricolore ad armacollo col 
motto: Rispetto alla Legge. » 

Se ne formarono 10 coorti capitanate da altrettanti capi. La 
prima componevasi dai cittadini — Marco Greppi, capo — Ales- 
sandro Litta, sotto capo — Arcangelo Valentini — Pietro Bigatti 
— Giuseppe Greppi — Cesare Antoniani — Gian. Giacomo Pon- 
tiggia — Lodovico Stampa — Damiano Muoni — Enrico Ta- 
cioli. — Negli ultimi tempi del Governo Provvisorio si pensò 
a formare una nuova coorte di Ufficiali di Pace sopranume- 
rari incaricati di speciali ed importanti incombenze politiche. 
Furono scelti all' uopo — Elia Polli, capo — Gaetano Vimercati — 
Marco Bolognini Attendolo — Giuseppe Pasquali — Antonio 
Belgioioso — Tidoni Gufanti — Tito Omboni — Matteo Benve- 
nuti — Giacomo Dal Verme — Giuseppe Mozzoni — Damiano 
Muoni (Archivio di Stato, Elenco degli Ufficiali di Pace). 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 19 



Aprile 

2. Istituzione di una Commissione per ricevere le 
offerte de' cittadini alla Patria. Essa è composta 
dai signori Carlo Servolini, Giovanni Racheli, 
Pietro Caglio. 

3. Riforma della Commissione straordinaria di Be- 
neficenza. 

4. Il Comitato di Sicurezza Pubblica destina in 
Milano dei Tiri a segno , affinchè tutti coloro 
che sono atti a portare un fucile abbiano modo 
di addestrarvisi. L' avviso è firmato da Ang. 
Fava presidente, P. A. Curti, Fr. Carcano, Ag. 
Sopransi, Andrea Lissoni, P. Cominazzi segre- 
tario. 

6, A serbare in perpetuo la memoria dei Martiri 
della Patria, il Governo Provvisorio decreta che 
verrà eretto un monumento in cui ne saranno 
scolpiti i nomi. Viene poi soggiunto : 

« Il giorno 22 marzo, verrà celebrato in per- 
petuo un funebre anniversario, a conservare 
perennemente il concetto, che i nostri gloriosi 
morti sono gli autori principali del nostro ri- 
sorgimento, divenuto un fatto in quel primo 
giorno dell' Indipendenza Lombarda. » 

» In conformità al precedente decreto, lo stesso 
Governo Provvisorio determina che « il monu- 
mento pei Martiri della Patria sarà eretto 
nel borgo di Porta Tosa. » Questa verrà d'ora 



20 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Aprile 

innanzi chiamata Porta Vittoria, per essere 
stata espugnata la prima dal valore del popolo. 

8. Scioglimento dei Comitati o Governi Provvisorii 
locali, costituzione e proclamazione di un Go- 
verno Provvisorio Centrale della Lombardia 
in Milano, da cui, uscendo i cittadini Marco 
Greppi ed Alessandro Porro per equa propor- 
zione coi deputati delle Provincie , viene esso 
a comporsi dei seguenti — Gabrio Casati, pre- 
sidente — Vitaliano Borromeo — Giuseppe Du- 
rini —J Pompeo Litta — Gaetano Strigelli — 
Antonio Beretta — Cesare Giulini — Anselmo 
Guerrieri, per Mantova — Girolamo Turroni, per 
Pavia — Pietro Moroni, per Bergamo — Fran- 
cesco Rezzonico, per Como — Azzo Carbonera, 
per la Valtellina — abate Luigi Anelli, per Lodi 
e Crema — Annibale Grasselli, per Cremona. 
» Indirizzo ai Popoli soggetti alla Signoria di 

Casa d' Austria. 
» Il Governo Provvisorio Centrale istituisce una 
Commissione , affinchè senza dimora si occupi a 
studiare ed a proporre un progetto di legge per 
la convocazione delle Assemblee primarie e di 
quella nazionale. 

10. Indirizzo, con che 1' Arcivescovo di Milano, a 
nome del Clero della propria Diocesi, esprime 
desideri e speranze al Governo Provvisorio. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 21 

Aprile 

11. Legge suir organizzazione della difesa della Pa- 
tria, onde la forza armata viene divisa in Eser- 
cito e Guardia Nazionale. 

» Indirizzo del Governo Provvisorio Centrale della 
Lombardia alla Dieta Ungarica. 

12. Memorandum del Governo Provvisorio della 
Lombardia alle Nazioni d' Europa. 

» Assegno di un premio a Pasquale Sottocorno l ed 
a Caterina Sassi-Battistetti che , secondo il 
grido universale, riportarono alte lodi per co- 
raggio e fortezza nei giorni del combattimento. 

13. Nomina dell' illustre poeta Giovanni Berchet a 
consigliere per la Pubblica Istruzione. 

17. Regolamento organico per la Guardia Nazionale. 

18. Decreto per la sistemazione dei Comitati di 
Guerra. 

19. Regolamento per la designazione delle Guardie 
Nazionali che debbono comporre il contingente 
lombardo dell' Esercito Italiano, in relazione al 

1 Nel romanzo 1' Orfana , che l' elegante e moralissimo scrit- 
tore B. E. Maineri sta per dare in luce, vedremo riprodotte al 
vivo le ingenue ma ardenti sembianze dello sciancato eroe, il 
quale , come dicemmo , schiuse pel primo col fuoco il maggior 
asilo in città dei difensori dell'Austria. Allo stesso Maineri deb- 
bonsi, fra altri lavori di storia contemporanea, le Memorie rac- 
colte ed ordinate intorno all'insigne donna italiana, Adelaide 
Oairoli 



22 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Aprile 

decreto 11 aprile 1848 del Governo Provvisorio 
Centrale. 

24. 11 Governo Provvisorio Centrale annuisce alla 
generosa domanda mossagli dalla studiosa gio- 
ventù delle scuole di costituirsi in Corpo di 
militi volontari 1 . 

28. Creazione d'un battaglione d'istruttori. 



1 Parlando dell'organizzazione e armamento delle milizie re- 
golari a difesa della patria, sarebbe ingiustizia il tacere come, 
oltre il Corpo degli studenti, eransi formati o formaronsi succes- 
sivamente altri Corpi o Colonne di volontari, cui il paese va 
debitore di non pochi servigi. Ecco il loro novero, quale abbiamo 
potuto desumerlo dalla Rubrica degli Atti del Governo Prov- 
visorio esistenti nell' Archivio di Stato in questa città sotto il 
nome di Legioni — Anfossi , o reggimento della Morte — 
Africana — Antonini — Carnevali — Garibaldi — Griffni 
— Lombarda Manara — Parigina — Tibaldi — Torres — 
Trevigiana — Tridentina. Altre compagnie erano sorte fin da 
principio e talune continuarono ad operare bravamente, quan- 
tunque non comprese nella predetta nota, fra cui quelle intito- 
late dai rispettivi nomi dei loro duci — Simonetta — Arcioni — 
Thannberg — D' Apice — Beretta — Longhena — quella de' Po- 
lacchi guidata dall'illustre MicMeioitz e quella de' Napoletani 
condotta, in aprile, a Milano dalla principessa Cristina Trivul- 
zio Belgioioso. 

Tutti i volontari furono sottoposti al comando prima del ge- 
nerale AllemancZi, poi del generale Giacomo Durando. Fra quei 
prodi figuravano anche gli attuali ministri Benedetto Caircli e 
G iuseppe Zanai 'de Ili. 



SÀGGIO BIBLIOGRAFICO. 23 



Aprile 

30. Circolare firmata dal solo Cesare Correnti, se- 
gretario generale, con cui il Governo Provvi- 
sorio dichiara benemeriti della Patria quegli 
Impiegati che, senza grave pregiudizio dell' Uf- 
ficio, vorranno mettersi nelle file dei combat- 
tenti. ^Promettesi loro che sarà valutato come 
effettivo servizio quel tempo che impiegheranno 
nel servizio militare. 



Maggia. 



1. Designazione e classificazione delle piazze di 
guerra in Lombardia, sistemazione del perso- 
nale addetto a ciascuna di esse. 

2. Nomina di Commissari e Collettori per l'attua- 
zione del Prestito Nazionale ad interessi, cui 
accennavasi coli' avviso 27 marzo, ma a sem- 
plice titolo gratuito. 

3. Onorevole menzione del dottore Carlo Cairoti, 
anziano della Facoltà Medica dell' Università 
di Pavia, professore e direttore emerito, che 
con generoso atto di carità patria rinunciò, 
vita durante, V intera sua pensione di annue 
lire 2250 correnti, perchè sia adoperata apro 
della santa causa italiana, 

9. Scioglimento dei vincolo posto nel 1814 alla li- 
bera comunicazione de' vescovi colla Santa Sede 
in oggetti spirituali ed. ecclesiastici e abroga- 
zione della Legge Austriaca sul giuramento de' 



24 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Maggio 

parrochi ed altri beneficiati al momento del- 
l' immissione in possesso delle rispettive loro 
temporalità. 
9. Motivazione e progetto di legge sulla Convo- 
cazione di un' Assemblea Costituente per la 
Lombardia. 

Alla compilazione dell'importantissimo docu- 
mento vennero chiamati — Carlo Cattaneo — 
Gioachimo Basevi — Filippo De Boni — Giu- 
seppe Negri — Andrea Merini — Faustino San- 
severino — Paolo Bassi — Giulio Beccaria — 
G. Calucci — P. A. Pagnoncelli — Lorenzo 
Curtani — Emilio Usiglio — Gerolamo Sanger- 
vasio — Prospero Marchetti — Giuseppe Viroli 

— Costantino Mantovani — Giovanni Berchet 

— Giuseppe Borghi — Giovanni Martinengo 
Villagana — Luigi Torelli — Alessandro Porro, 
presidente — Pietro Robecchi ff. di presidente 

— Arcangelo Valentini segretario. 

11. Annuncio di una nuova monetazione in pezzi 
da 5, da 20 e da 40 franchi. 

12. 11 Governo Provvisorio decreta di aprire regi- 
stri presso le parrocchie di tutti i Comuni di 
Lombardia, affinchè il Popolo si dichiari per la 
unione immediata al Governo Sardo o per la 
dilazione del voto. 

31. Apertura di una sottoscrizione per l'acquisto 
di fucili ad uso della Guardia Nazionale. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 25 



Maggio 

14. Legge penale militare per 1' esercito che si sta 
organizzando in Lombardia. 

15. Istruzioni pei Comitati Provinciali e Distrettuali 
di Pubblica Sicurezza e per gli Ispettorati Co- 
munali di Pubblica Vigilanza. 

21. Istituzione e attribuzioni di una Commissione 

straordinaria di Sanità militare. 
» Avviso che, col primo giorno di luglio, tutte le 
disposizioni legali e giudiziarie verranno inserite 
nel giornale ufficiale // 22 Marzo. 

26. Nomina de'medici Bartolomeo Garavaglia e An- 
• tonio Trezzi ad ispettori generali di Sanità mi- 
litare. 

27. Specificazione e descrizione delle monete decimali 
di nuovo conio in oro ed in argento l . 

1 Giovi avvertire che, oltre i pezzi da 5 franchi in argento, 
da 20 e da 40 franchi in oro, si fecero i conii, ancora esistenti 
presso la nostra Zecca, di altri pezzi da lire 2 e da lire 1 che 
non vennero posti in circolazione. 

Nella nostra collezione di mpnete italiane conserviamo esem- 
plari in metallo bianco anche di questi pezzi, i quali, come gli 
altri sovraindicati, rappresentano : 

Nel diritto : l'Italia in piedi volta a destra del riguardante col 
motto in giro — Italia libera dio lo vuole — e la lettera — m 

— all' esergo; coli 1 indicazione nel rovescio — 2 lire — ovvero 

— 1 lira — in due linee entro una corona formata da due rami, 
l'uno di quercia e l'altro d'alloro, e le parole intorno al di 
fuori — governo provvisorio di Lombardia 1848. — 



26 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Maggio 

28. Dichiarazione delie franchigie del' popolo lom- 
bardo. 
» Rendiconto delle pubbliche finanze dal principio 

dell' amministrazione del Governo Provvisorio. 
Giugno. 
1. Conversione delle imposte straordinarie ordinate 
colla legge del 13 maggio in un prestito frut- 
tante il 5 per 100. 
3. Regolamento organico degli Ufficiali di Pace. 
Proclamazione dei voti sul plebiscito consi- 
stenti in: 

N. 561,002 sottoscrizioni per la fusione im- 
mediata. 

N. G81 sottoscrizioni per la dilazione del voto. 
» Annunzio di convocazione d' un' Assemblea co- 
stituente sulle basi del suffragio universale. 
12. Formazione d' una divisione di fanteria, non 
compresa la brigata del Tirolo, sotto gli ordini 
del maggior generale Giacomo Durando. 
15. Istruzioni per i Comitati Provinciali e Distret- 
tuali di Pubblica Sicurezza e per gli Ispettorati 
Comunali di Pubblica Vigilanza. 
» Approvazione del Regolamento organico pel 
Corpo degli Ufficiali eli Pace annunciato il 2 
ed istituito 1' 8 aprile. 
24. Regolamento per il battaglione dei Bersaglieri 
e Carabinieri di Guardia Nazionale. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 27 



Giugno 

25. Reclutamento delle classi disponibili sui nati 
negli anni 1823, 1824 e 1825. 
» Formazione di un Esercito di riserva e di Con- 
sigli di amministrazione presso i reggimenti ed 
' i corpi di volontarii che vi si trovassero riuniti. 
» Istituzione di un Comitato centrale straordi- 
nario e di Comitati provinciali per l'armamento 
e la mobilizzazione della Guardia Nazionale. 
» Abolizione della Tassa personale. 
Luglio. 
5. Istituzione d' una compagnia permanente a Piz- 
zighettone per il presidio della fortezza ed a 
guardia dell' ergastolo. 
» Norme per promuovere la mobilizzazione della 
Guardia Nazionale colla volontaria iscrizione. 

7. Nomina di commissari governativi in ciascuna 
provincia per imprimere la maggiore possibile 
energia all' andamento delle cose di guerra. 

8. Apertura presso tutte le autorità comunali dei 
registri per l'iscrizione volontaria di tutti i 
giovani nati nel 1828. 

10. Prelevamento d'un prestito in natura, al 5 per 
100, sugli effetti d'oro e d'argento, con facoltà del 
riscatto in danaro e rimborsabile entro due anni. 

11. Benedizione impartita dall'arcivescovo Barto- 
lomeo Romilli al vessillo dell' Artiglieria Lom- 
barda. 



28 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Luglio 

15. Giuseppe Garibaldi incaricato dell' ordinamento 

dei Battaglioni Volontari. 
18. Prospetto dell' amministrazione di Lombardia 

dal 18 marzo a tutto giugno 1848. 

27. Istituzione di un Comitato di Pubblica Difesa e 
nomina de' suoi membri nelle persone di — Pie- 
tro Varesi — Francesco Arese — Cesare Cor- 
renti — Francesco Restelli, segretario. 

28. Ricomposizione del personale componente il Co- 
mitato di Pubblica Difesa coi cittadini — Man- 
fredo Fanti, generale — Pietro Maestri — Fran- 
cesco Restelli. 

» Nomina del generale Carlo Zucchi a comandante 
in capo della Guardia Nazionale. 

» Imposizione alla Lombardia di un prestito forzoso 
dì quattordici milioni di lire correnti, coll'in- 
teresse del 5 per 100, da levarsi proporzionata- 
mente sulle famiglie più agiate e facoltose l . 

' Si asserisce che, dal marzo all'agosto 1848, il Governo Prov- 
visorio abbia effettivamente introitato dalle Provincie Lombarde 
nna somma non minore di nove milioni di lire correnti o au- 
striache sia per titolo di prestito forzoso o gratuito , sia per 
oblazioni spontanee raccolte da apposita Commissione. Dicesi 
pure che i danni provvenuti agli abitanti di Milano in causa 
degli incendj ordinati dall'esercito sardo, ai primi di agosto dello 
stesso anno, per misure di difesa, siano stati calcolati in una 
cifra poco superiore alli due milioni dell'ennunciata moneta. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 29 



Luglio 

28. Indirizzo del generale Zucchi ai cittadini, av- 
vertendoli che, alle ore 11, passerà in rivista la 
Guardia Nazionale sulla piazza di S. Fedele. 

29. Pubblicazione di due proclami di re Carlo Al- 
berto, l'uno ai Soldati, l'altro ai Popoli dell'Alta 
Italia. 

» Nomina del generale Paolo G-riffini a coman- 
dante di tutte le forze militari e di tutte le 
guardie nazionali raccolte in Brescia. 

30. Nomina di Alessandro Porro, Antonio Beretta 
e Cesare Giulini per l' approvigionamento della 
città di Milano e dell' esercito. 

» Istituzione di un Consiglio permanente di Guerra 
composto dal — generale Rougier, presidente — 
e dai cittadini — Antonio Dossi — . Francesco 
Arese — Antonio Lissoni — Barier — Pietro 
Nessi, relatore. 

» Circolare del Comitato di Pubblica Difesa ai 
Parrochi della Lombardia interessati , a nome 
della Patria, affinchè si facciano apostoli di cit- 
tadino coraggio. 
Agosto. 

1. Proclamazione e ordinamento della leva in 
massa. 

> Il canonico Luigi Vimercati ed il sacerdote Luigi 
Malvezzi sono autorizzati a costituire una le- 
gione di sacerdoti allo scopo di secondare la 



30 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Agosto 

leva in massa e per infervorare gli animi a 
concorrere alle operazioni di difesa. 

1. Sospensione in Milano e nei Corpi Santi della 
Leva in massa. 

2. Destinazione alle opere di difesa in Milano delle 
Guardie mobilizzabili della provincia non peranco 
provvedute di fucile. 

» Proclama del Governo Provvisorio di Lombardia, 
con cui annunciasi che, giusta la convenzione 
stipulata il 13 giugno col Governo di S. M. Sarda, 
fu nominato un Consiglio Amministrativo ge- 
nerale composto dal cav. Angelo Olivieri luo- 
gotenente generale , commissario regio , presi- 
dente per gli affari di guerra , e dai cittadini 
dottore Gaetano Strigelli per gli affari politici 
amministrativi, e marchese Massimo Corderò 
Montezemolo per gli affari di finanza. Il ces- 
sante Governo Provvisorio assume le funzioni 
di Consulta Straordinaria. 

4. Requisizione di biancherie delle persone agiate, 
in proporzione delle loro sostanze ed a dettame 
della Commissione, che sarà nominata dal dot- 
tore Agostino Bertani, presidente della Com- 
missione stessa. 

» Indirizzo della Consulta Straordinaria di Governo 
all' Esercito. 

» Protesta della Consulta Straordinaria di Go- 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 31 



Agosto 

verno contro ogni eventuale vittoria delia forza 
sul diritto. 
5. Indirizzo del Governo Provvisorio di Lombar- 
dia al re Carlo Alberto, 

Reca quest'atto le firme di Pompeo Litta , 
presidente, abate Anelli, e Angeloni pel segre- 
tario. 
» Proclama di Carlo Alberto agli abitanti di 
Milano. 

La Congregazione Municipale di Milano fa 
conoscere la Convenzione stipulata fra S. Mae- 
stà Sarda e S. E. il maresciallo Radetzky. 



Nomi de' caduti nelle Cinque Giornate di Milano 
scolpiti nella lapide marmorea posta per delibe- 
razione comunale 7 giugno 1868 nel loggiato su- 
periore del Palazzo di Città. 

PRO PATRIA 

MDCCCXLVIII 

A PERPETUA ONORANZA DEI CADUTI 

AD ESEMPIO DEI SUPERSTITI 

LA PATRIA RAMMEMORA I NOMI 

DEI CITTADINI MORTI COMBATTENDO 

QUANDO MILANO INSORTA 

INIZIAVA NELLA EROICA LOTTA 

DELLE CINQUE GIORNATE 

IL RISORGIMENTO D' ITALIA 

XVIII - XIX - XX - XXI - XXII MDCCCXLVIII 

Airaghi Baldassare — Alberti Giuseppe — Alberti 
Matteo — Alberganti Lavelli Francesco — Albericci 
Carlo — Alfieri Filippo — Allagar Giovanni — Al- 



34 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



loggi Rosa — Ambrosini Giovanni — Ambrosini 
Pietro — Anfossi Augusto — Annovazzi Luigi — 
Ansaldi Carlo — Arosio Giuseppe — Belloni Ste- 
fano — Beltrami Giovanni — Beltrami Luigi — 
Bernacchi Margherita — Bernacchi Antonio — Ber- 
nacco Gennaro — Bernasconi Domenico — Bernardi 
Alcina — Beretta Alessandro — Bertoli Giosuè — 
Bertoli Giuseppe — Bertolotti Luigi — Besozzi 
Francesco — Biancardi Alessandro — Bianchi Co- 
stantino — Bianchi Angelo — Bisesti Giuseppe — 
Bombaglio Carlo — Bona Angelo — Bonfanti Do- 
menico — Bonini Giuseppe — Bonomi Pietro — 
Bonsignori Paolo — Bontempelli G. Battista — Bor- 
diga Luigi — Borella Giuseppe — Borgazzi Gero- 
lamo — Borioli Pietro — Borroni Giovanni — Bor- 
sani Luigi — Boselli Antonio — Bosisio Domenico 

— Bravi Tobia — Brambilla Gerolamo — Brengia 
Giuseppe Antonio — Brivio Cecilia — Broggi Giu- 
seppe — Brunetti Roberto — Brunetti Giuseppe — 
Bussolari Geminiano — Buttafava Carlo — Caccia 
Giacomo — Cadolini Ferrante — Caimi Giuseppe 
Calderara Gabriele — Camozzati Angelo — Campa- 
gnoni Giuseppe — Campari Carlo — Canevesi Fran- 
cesco — Cantaluppi Maria — Capra Angelo — Ca- 
ravatti Giuseppe — Caratti Paolo — Garetti Angelo 

— Caretta Domenico — Caronnes Filippo — Casati 
Michele — Cazzamini Andrea — Castelli Ferdinando 

- Castelli Angelo — Castiglioni Luigi — Castiglioni 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 35 



Francesco — Castoldi Carlo — Cattavaro Bartolo- 
meo — Cattaneo Camilla — Cecini Pietro — Ceppi 
Giuseppe — Chiappa Pietro — Chiapponi Luigi — 
Chiesa Paolo — Cisaro Guglielmo — Civetta Giu- 
seppe — Clerici Gaetano — Colombo Angelo — Co- 
lombo Carlo — Colombo Clelia — Colombo Giuseppe 

— Colombo Paolo — Comolli Francesco — Conconi 
Angelo — Consonni Giovanni — Gonfalonieri Giu- 
seppe — Confalonieri Carlo — Corbella Francesco 

— Corniani Catterina — Costa Antonio — Crenna 
Andrea — Crespi Antonio — Cugnoni Teresa — 
Cugnoni Francesca — De-Bernardi Alario — De- 
Ceppi Carlo — Dell' Orto Domenico — Dell' Orto 
Paolo — Delmati Gaetano — Demartina Benedetto 

— Dozzio Ambrogio — Dubini Cesare — Ercoli 
Giacomo — Fasanotti Giuseppe — Ferrari Leonardo 

— Ferrari Giuseppe — Filippini Giuseppe — Fioc- 
chi Giuseppe — Fiocchi Marianna — Folcia Mauro 

— Folghera Giuseppe — Forni Emanuele — Fo- 
scati Giuseppe — Fossati Carolina — Francioli Giu- 
seppe — Franzetti Giuseppe — Frontini Angelo — 
Gajani Ferdinando — Galleoni Giovanni — Galim- 
berti Felice — Galli Luigi — Galloni Teresa — 
Gambarè Stefano — Gambaroni Giuseppe — Gandini 
Giov. Battista — Gariboldi Pasquale — Gatti Fran- 
cesco — Gennasio Giovanni — Gerard i Andrea — 
Ghioldi Valentino — Giambelli Carlo — Gianassi 
Giovanni — Gianotti Francesco — Gilardi Giuseppe 



36 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



— Giussani Gaetano — Goi Camillo — Goi Gaetano 

— Grassi Giuseppe — Grassi Antonio — Grugni 
Teresa — Guy Giuseppe — Lambertenghi Filippo 

— Lattuada Carlo — Lazzarini Marino — Leocarno 
Giov. Battista — Lissoni Antonio — Locatelli Ste- 
fano — Lomazzi Luigi — Longhi Carlo — Longoni 
Pietro — Luccio Francesco — Lussardi Vincenzo 

— Macchio Giovanni — Magni Carlo — Magni 
Giovanni — Magni Giuseppe — Magnoni Cesare — 
Mai Angelo — Malnati Domenico — Manfredi An- 
gelo — Manzoni Natale — Manzoni Filippo — Ma- 
riagio Battista — Marinoni Giovanni — Maroni 
Giov. Battista — Martignoni Pasquale — Martinoli 
Giuseppe — Matteo Carlo — Mauprivez Eugenio 

— Mazzoleni Giuseppe — Mazzola Andrea — Maz- 
zola Carlo — Meazza Giuseppe — Mercantini Do- 
menico — Mighavacca Francesco — Misadris Ce- 
lestino — Moli Maria — Molteni Amadeo — Mona 
Giovanni — Monti Claudio — Monti Luigi — Monti 
Ulisse -- Morandi Luigi — Motta Angelo — Mu- 
rari Paolo — Mussati Angelo — Nardi Luigi — 
Navotti Giuseppe — Neri Gaudenzio — Nespoli 
Gaetano — Nicolini Camillo — Origoni Angelo — 
Orio Maria — Ottolini Cesare — Ottolini Giovanni 

— Paganetti Gerolamo — Paj orino Giovanni — 
Palati Giacomo 1 — Pallini Giacomo — Papetti 

1 Dev' essere Pilali. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 37 

Gaetano — Parma Leopoldo — Parravicini Rosalia 
+r- Pasque Pasquale — Pastori Annunciata — Pe- 
corini Antonio — Pedotti Giuseppe — Pellegatta 
Giovanni — Pelizzoni Giovanni — Perelli Minetti 
Gaetano — Perelli Giovanni — Perelli Rocco — 
Perinoli Pietro — Perotti Giov. Antonio — Perotti 
Angelo — Perversi Giovanni — Petrolini Taddeo 

— Piatti Antonio — Piazzoli Antonio — Piccaluga 
Pietro — Picozzi Alessandro — Picozzi Giuseppe 

— Pirazzi Giuseppe — Poletti Carlo — Pome An- 
tonio — Poretti Giovanni — Porro Luigi — Pozzi 
Giovanni — Pozzi Giuseppe — Prada Annunciata 

— Preda Maurizio — Radice Natale — Rainoldi 
Domenico — Rainoldi Pietro — Ramella Giuseppa 

— Rampoldi Paolo — Ratti Apollonio — Ravazzani 
Angelo — Ravini Carlo — Re Vincenzo — Rebol- 
lino Fortunato — Ricchi Emilio — Ricotti Antonio 

— Rigamonti Annibale — Rimoldi Francesco — 
Rimoldi Gaetano — Robecchi Carlo — Rocco Gia- 
como — Romilli Francesco — Ronzani Maria — 
Ronzani Giuseppe — Ronzoni Giovanni — Rossi 
Matteo — Rossi Francesco — Rossi Maria — Rosti 
Domenico — Rovida Pietro — Sangalli Pietro — 
Sangiovanni Giovanni — Sanromeo Gerardo — Sa- 
poriti Antonio — Sbertoli Giov. Battista — Scotti 
Marianna — Secchi Antonio — Silvestri Luigi — 
Snider Giuseppe — Spaghi Angelo — Stalig Joan 

— Stelzi Luigi — Tabasso Rosa — Tacchella An- 



38 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO, 

tonio — Talamona Giovanni — Tamborini L. An- 
tonio — Tanzi Giuseppe — Tanzi Francesco — 
Tavazzani Angelo — Tenca Giov. Battista — Tet- 
tamanzi Andrea — Tiboni Luigi — Ticozzi Am- 
brogio — Tazzini Giovanni — Trinvalclei Carlo — 
Usmani Catterina — Yalentini Alessandro — Va- 
netta Vittore — Vanotti Francesco — Velati Pie- 
tro — Venegoni Giuditta — Venzaghi Giovanni — 
Verga Francesco — Verga Regina — Viga Agnese 
— Vigano Teresa — Vigano Eugenio — Villa An- 
tonio — Villa Giacomo — Vismara Felice — Vo- 
lontieri Giovanni — Voltolina Giov. Battista — 
Zabadini Giulio — Zanaboni Ettore — Zapparelli 
Maria — Zoppis Maria — Barzanò Tommaso — 
Carones Carlo — Magnini Giuseppe — Marchesi 
Camillo — Leinati Baldassare — Broggi Carlo Giu- 
seppe. 



LIBRI ED OPUSCOLI 



Anelli Luigi, Storia d' Italia dal 1814 al 1867. Mi- 
lano, voi. 5, in-16, con un volume di appendice 
intitolata : L' andamento intellettuale d' Italia 
dal 1814 al 1867. 

Angioletti... W. V Italia, W. Pio IX, W. Carlo Al- 
berto. Tre sonetti. Milano, Ripamonti Carpano, 1848. 

A Radetzky, Lettera di Milanes liber di Todesch 
in cinq giornad. Milano, Ronchi, 1848. 

Balleydier Alfonso. Storna delle Rivoluzioni del- 
l'Impero d y Austria negli anni 1848-1849. Prima 
traduzione italiana con annotazioni e giunte del 
consigl. D. F. B. Milano, Civelli, 1855, in-16. 

Baracchi Francesco. Le gloriose cinque giornate de' 
Milanesi. 

— Lutti e glorie di Milano dal settembre 1847 al 
marzo 1848. Cronaca storica. Milano, Borroni e 
Scotti, 1848, in-8, fig. 



40 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Bargnani G. Al popolo di Lombardia ed al suo Go- 
verno Provvisorio. Milano, Agnelli, 1848. 

Bassi Calisto. Strane avventure occorse ad un 
poeta di teatro nelle Cinque Memorabili Gior- 
nate di Milano. 

Beaumont-Vassy. Histoire des Etats Italiens de- 
puis le Congrès de Vienne. Bruxelles, Meline, 
Cans et Compagnie, libraires-éditeurs, 1851, in- 8. 

Belgioioso Carlo. Parole lette in occasione del ria- 
primento delle scuole ginnasiali di S. Alessan- 
dro nel 28 aprile 1848. Milano, Boniardi Po- 
gliani, 1848. 

Belgioioso-Trivulzio Cristina. U Italie et la revolu- 
tion de 1848. (Inserito nella Revue des Deux 
Mondes. Nouvelle Serie, 1848, XIII, XXIV, 1849). 

— Parole ai suoi concittadini. Milano, Valen- 
tina 1848. 

Bellotti Felice. La liberazione di Milano nel 1848. 
Ode. 

Benvenuti Matteo. Inno a Luciano Manara, Milano, 
Tipografia Giacomo Agnelli nell'Orfanotrofio Ma- 
schile, 1873. — Questo inno fu posto in musica 
dal maestro Giuseppe Marcarini di Romanengo. 

Berchet Giovanni. Saluto a Milano (Strofe scritte 
o per dir meglio improvvisate il 6 aprile 1848, 
allorché, dopo ventisette anni d' esigilo, l' autore, 
rientrato in Milano, assistette alle solenni esequie 
celebrate in Duomo pei morti delle Cinque Gior- 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 41 

nate. — Vedi Opere di Giovanni Berchet edite 
e inedite pubblicate da Francesco Cusani. Mi- 
lano, Pirotta e Comp., 1863, in-8. 

Bertolotti F. Relazione storica del Dominio dei 
Tedeschi in Milano dal 1814 sino alla Rivolu- 
zione di marzo 1848 operata dai Milanesi e 
sfratto delle truppe austriache dalla Lombardia. 
Poema in quattro canti. Milano , Tipografia e 
Libreria Pirotta, 1848, in-8. 

Besana Davide» Storia dell' Insurrezione di Milano 
nel 1848. Milano, L. Pagnoni, 1860, voi. unico 
in-16. 

Bianchi Celestino. Compendio di storia moderna 
dal 1454 al 1861. Firenze, 3 a edizione, Barbera, 1861. 

Bianchi-Giovini Aurelio. L'Austria in Italia e le sue 
confische; il conte di Ficquelmont e le sue con- 
fessioni. Torino, Daelli, 1853. 

Bianchi Nìcomede. Storia della politica austriaca 
rispetto ai sovrani ed ai governi italiani dal- 
l' anno 1791 al maggio del 1857. Savona, 1857, 
in-8. 

— Storia documentata della Diplomazia Europea 
in Italia dalV anno 1814 all' anno 1861. Torino, 
Unione-Tipografìco-Editrice. (Veggansi nel!' Ar- 
chivio Storico Italiano le recensioni di F. Ber- 
tolini). 

Bianconi Antonio. Origine, py^ogresso e fine della 
Rivoluzione di Milano. 



42 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Biava Samuele. Cantici del Riscatto Lombardo. 

Biografia storica dei principali emancipatori d'Ita- 
lia che attualmente pugnano per la nostra 
indipendenza. Milano, 1859, in-8, con ritr. 

Biografie e ritratti di uomini politici e storici del 
secolo XIX — Luciano Manara. — Milano, Giu- 
seppe Maestri, 1860, opusc. in-6, ritr. 

Bitard Ad., Dictionnaire general de Biograpliie 
Contemporaine, Paris, Maurice Dreyfous, 1878. 

Bollati Emanuele. Fasti legislativi e parlamentari 
delle Rivoluzioni Italiane nel secolo XIX. Mi- 
lano, Giuseppe Civelli, 1863, vari grossi volumi 
in-8 grande, a 2 colonne. (Vedi volume 1° — 
Piemonte — Liguria — Lombardia — Venezia). 
Opera superiore ad ogni elogio per la sua esat- 
tezza ed estensione. 

Bollettino storico della Rivoluzione di Milano nel 
marzo 1848, compilato giornalmente da un cit- 
tadino abitante sul Corso di Porta Romana. 
Milano, Visai, 1848, in-8. 

Bonetti Gaetano. Le barricate di Milano. 

Brofferio Angelo. Storia del Parlamento Subalpino 
iniziatore dell' Unità Italiana, scritta per man- 
dato di Sua Maestà il Re d' Italia. 

Broglio E. Legalità del voto d'unione col Piemonte. 
Milano, Ripamonti Carpano, 1848. 

Burocco Luigi. Sulla Repubblica e sulla Costitu- 
zione. Brevi cenni ai fratelli Lombardi. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 43 

Canti Cesare. Lettere cinque sulla Rivoluzione di 
Milano. (La prima — L' Orrore — in data 26 
marzo 1848, a Silvio Pellico; — la seconda — 
Ferocia e Viltà — 27 marzo, a Massimo d'Azeglio; 

— la terza — L'Eroismo — 29 marzo, al ge- 
nerale Guglielmo Pepe; — la quarta — ; 

— la quinta — Il Clero nella Rivoluzione — 
6 aprile 1848 , a S. E. il cardinale Gaetano Ba- 
luffi arcivescovo-vescovo d' Imola). Torino, G. 
Pomba, 1848. 

— Trattenimenti di Carlambrogio da Montevec- 
chia. Tipografia editrice Stella, 1848. 

Questi Trattenimenti , usciti allora in luce senza 
nome d'Autore, spettano indubbiameute all'illustre 
istoriografo e portano i titoli: — Coscrizione — 
Agli Operai — La Tolleranza — Il Mio ed il 
Tuo — Le Paure — GV Incendiare — / Partiti 

— Il Re e la Libertà. 

— La Patria in pericolo. (Articolo inserito nel 
periodico La Guardia Nazionale. Anno I, mar- 
tedì 1 agosto 1814, N°. 14. 

— Storia degli Italiani, Torino, L' Unione Tipo- 
grafìco-editrice , 1846, in-8 grande. (L/ Autore 
consacra, nel tomo VI, non poche pagine all' In- 
surrezione del 1848. 

- Nel giornale ufficiale // 22 Marzo erasi annun- 
ziato un altro lavoro importante del Cantù, in- 
titolato: Milano Libera; ma non uscì a motivo 



44 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

del precipitare degli avvenimenti. Esso doveva 
formare un volume in-8 massimo, ed essere illu- 
strato da parecchi intagli disegnati ed incisi da 
valenti artisti, fra cui dal nostro Salvatore Mazza. 
Essendoci limitati ai lavori più diretti, ne omet- 
tiamo altri per brevità dello stesso autore, in cui 
è pure toccata l' epoca memoranda come : la 
Storia di Cento Anni, e il più recente volume: 
Milano, storia del popolo e pel popolo, ecc. 

Cantù Ignazia. Gli ultimi cinque giorni degli Au- 
striaci in Milano. Relazione e reminiscenze. 
Milano, marzo 1848, Borroni e Scotti, in-16. 

— Storia ragionata e documentata della Rivolu- 
zione Lombarda. Milano, Ronchi e C, 1848, in-8. 

Garcano Giulio. Canto del popolo per i morti della 
Patria. (Vedi Tettoni L., Cronaca, op. cit., ap- 
pendice). 

Carte segrete e aiti ufficiali della Polizia Austriaca 
in Italia dal 1814 al 1848. Capolago, 1851-1852, 
voi. 3, in-12. 

Casati Antonio. Milano e i Principi dì Savoia, se- 
conda edizione rifusa ed annotata dall' Autore , 
con aggiunte e documenti. Torino, 1859, in-12. 

Castiglioni C. Ott-, Considerazioni intorno al regime 
da adottarsi dai popoli della parte orientale 
dell' Alla Italia. Milano, Bernardoni, 1848. 

Catechismo Lombardo del 22 Marzo. Milano, Wil- 
mant, 1848. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 45 



Cattaneo Carlo. L'Insurrezione di Milano nel 1848 
Brusselles, a spese dell'Editore, 1849, in-12 Prima 
versione italiana sul testo pubblicato a Parigi 
Amyot, 1848, in-8. ' 

- Archivio triennale delle cose d'Italia dall'av- 
venimento di Pio ix tm'abbandono di Venezia 
Capolago, 1849, voi. le II. — Chieri, 1855. voi III 
m-8 grande, con tavole. 

C D. S. Milano e l'Insurrezione Lombarda nel 
marzo 1848. (In tedesco). Praga, Calve, 1856, in-8 
Ullai. Fasti militari d'Italia dal 1848 al 186* 

- Opera corredata di 23 piani topografici. Milano"" 
4 grossi volumi in-8 gr. 

Ceruti Domenico. Ai Costituzionali, at Repubblicani 
ed ai (sic) Studenti Militi Lombardi. Milano 
evolta, 1848. 

- / cinque giorni di marzo. Lettere al suo amico 
e concittadino Angelo Guarziroli 

Cifrario Luigi. Notizie sulla vita di Carlo Alberto 
iniziatore e martire dell'Indipendenza Italiana 
Tonno, Botta, 1861. (Vedi: Rassegna di F Poli- 
dori nell'Archivio Storico Italiano). 

Collet Paul. Silhouettes Contemporaines. Turin 
Gianini e Fiore, 1855. 

Connetti Mauro. A Carlo Alberto Re. Ode. Mila- 
no, 1848. 

Coppi...., Della Dominazione Austriaca in Milano 
dal 1814 a tutta la Gloriosa Rivoluzione dei 



4fi LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Milanesi incominciata col giorno 18 marzo 1848 
e terminata il 23 dello stesso mese ed anno, 
Milano, Giuseppe Reina, in contrada dei Due 
Muri, 1848. 

Coppi Antonio, Annali d' Italia dal 1750, in seguito 
a quelli di L. A. Muratori, colla continuazione 
dal 1819 a noi. Firenze, Celimi, 1856-1860, voi. 10. 
(Il decimo volume tratta le vicende del Quaran- 
totto. Vedi nell' Archivio Storico Italiano le Ras- 
segne di F. Polidori e A. Gelli). 

Correspondence respecting the affaìres of Italy. 
London, 1854 , in-8. (Pubblicazione del Governo 
Inglese riguardante in gran parte gli avvenimenti 
politici avvenuti negli anni 1848 e 1849 in Lom- 
bardia. A^vene una traduzione in italiano di 
Massari pubblicata nei 1852 a Torino). 

Correnti Cesare. Il Nipote del Vesta Verde. Strenna 
che, a partire dal 1848 pubblicossi da lui ogni 
anno per oltre un decennio, a fine di tener svegli 
e confortati gli animi de' patrioti. Come adden- 
tellato a tale periodica pubblicazione citeremo 
del Correnti anche: 

— / Bullettini dell' Emigrazione 1848-1849. Mi- 
lano, dott. Francesco Vallardi, 1876, opuscolo in-8. 

— Le dieci giornate di Brescia. 

Cronaca Italiana dal 1814 al 1850 compilata da una 
Società di scrittori, adorna d'incisioni. Firenze, 
1852-1854, voi. 4, in-8, flg. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 47 



Dall'Ongaro Francesco. Inno ai Martiri delle Cin- 
que Giornate. 

Dandolo Emilio, / volontari ed ì bersaglieri lom- 
bardi. Milano, Gaetano Brigola, 1860, in-8, coi 
ritratti dei fratelli Dandolo, del Manara, del Mo- 
rosini. 

D'Ajala Mariano, Vite degli Italiani benemeriti 

della libertà e della patria. 
De Boni Filippo, Lo straniero in Lombardia. Lo- 
sanna, Bonamici, 1848, in-12, con cinque tavole 
sinottiche. 
De Castro Vincenzo. Parole recitate al battaglione 
degli adolescenti istruito da Lorenzo Monte- 
merli, Milano, Ripamonti Carpano, 1848. 
De la Varenne Carlo. Gli Austriaci e l'Italia, Storia 
anedottica dell'Occupazione Austriaca dal 1815 
al 1859. Prima edizione italiana sulla terza fran- 
cese riveduta ed ampliata dall'Autore. Milano 
Alfonso Moruzzi, 1859, in-8. 
Delvau Alfred. Les martyrs de l'Italie sous la do- 
mmation autrichienne. Paris, Lécrivain et Tou- 
bon, 1859. Élition illustrée. 
— G. Garibaldi. Vie et avventures 1807-1859 
Paris, Lécrivain et Toubon, 1859. Édition illu- 
strée. 

Dictionnaire uMversel des Contemporaines Paris 

Hachette, 1858. 
Discorso di P. Rotondi ed Iscrizione di Fischer pel 



48 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

giorno 29 maggio 1848, anniversario della Bat- 
taglia di Legnano. Milano, Wilmant, 1848. 

Due parole dì osservazione sul Bollettino storico 
di Milano del marzo 1848 scritte da un citta- 
dino di Porta Romana. Milano, Valentin], 1848, 
in-8. 

Fantoni Gabriele, Nuovo Diurno Italiano, ossia Com- 
pendio di Storia Italiana nei Suoi Martìri, dalla 
Battaglia di Legnano (1176) fino ai giorni del- 
l' Italico Risorgimento (1866). Nuova edizione 
riveduta e completata dall'Autore, e corredata di 
un Indice alfabetico. Venezia, Giuseppe Grimaldo 
tipografo-editore, 1867, in-16 gr. 

Ferrari Giuseppe. La revolution et les révolution- 
naires en Italie, et suriout sur la revolution 
de MUan. Paris, 1848, in-8. (Avvi una edizione 
italiana di quest'opera con numerose aggiunte 
dell'Autore. Milano, voi. 3, in-8). 

Ferrario P-, Lettera ai suoi figli avanti il loro ar- 
ruolamento nel valoroso battaglione dei volon- 
tari nelV esercito Lombardo. Milano, Fusi, 1848. 

Franceschi Ferrucci Catterina. Della Repubblica in 
Italia. Considerazioni. Milano, Vallar di, 1848. 

— Le Donne Italiane agli Italiani redenti. Canto. 
Pietro e Giuseppe Vallardi, 1848. 

Franchi Giuseppe. Quattro giorni di prigione nel 
Castello di Milano nel marzo 1848. Relazione. 
Pavia, Fusi e Comp., 1848, in-8. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 49 

Galli Paolo. Le Campagne d'Italia 1848-1849-1859, 
e avvenimenti 'politici del 1853. Milano, Antonio 
Vallardi, 1866, in-16. 

Garibaldi , sua vita e sue imprese, Stoccolma, Bon- 
nier, 1860 (Svedese). 

Garnier-Pagès L. A. Histoire de la revolution de 1848 
en Europe. Paris, Pagnerre, 1861, voi 3. 

— 'Storia della Rivoluzione d' Italia nel 1848. Ver- 
sione del professore Francesco Vigano, volume 
unico in-16 gr. di pag. 600. Milano, Natale Bat- 
tezzati, 9 febbraio 1878. (Questo lavoro è un 
estratto del precedente dello stesso autore. Il 
capitolo III discorre sulle Cinque Giornate di 
Milano. I sintetici apprezzamenti' che l' illustre 
Membro del Governo Provvisorio di Francia nel 
1848 esprime sulla riscossa dell' intera nostra 
Penisola non possono che riescire interessanti e 
proficue ad ogni leggitore)* 

G. B. La presa di Porta Tosa e le vicende della 
casa detta della Birreria sul Bastione e le prò- 
dezze dei Lombardi nelle Cinque Giornate del 
marzo 1848. Milano, Brambilla, 1848, in-8. 

Ghiron Isaja. / Benemeriti della Indipendenza e 
della Unità d' Italia. Biografìe ad uso dei gio- 
vanetti. Milano, Natale, Battezzati, 1877, in-16. 
(Il volume I dal 1820 al 1848). 

Giani Paolo. Le Cinque Gloriose Giornate della 
Rivoluzione Milanese descritte da un medico 



50 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

che vi fu testimonio e parte. Milano, Francesco 

Colombo, seconda edizione riveduta dall' Autore, 

1860, in-16. (La prima edizione è del 1848). 
G. L. B. Infamie e crudeltà austriache, valore e 

generosità dei Lombardi nel marzo 1848. (Si 

sono pubblicate 4 lettere). 
Gli ultimi tristissimi fatti di Milano narrati dal 

Comitato dì Pubblica Difesa. Lugano, Tipografìa 

Svizzera Italiana, 1848. 
Grossi Tomaso. Cantico. (Vedi Tettoni, op. cit„ ap- 
pendice). 
Gualterio. F. A. Gli ultimi rivolgimenti italiani 

Memorie storiche. Firenze , Le Monnier , 1852 , 

voi. 4 in-8. 
Guida Ufficiale del Museo Birbonico. Milano, presso 

Legros Felice, 1877. (Stampato a benefìcio del 

Monumento delle Cinque Giornate). 
Guttierez Giuseppe. Il Capitano Decristo foris. Milano, 

Ditta Boniardi-Pogliani di E. Besozzi, 1860, in-8, 

con ritr. 1 . 
G. V. S. Milano e V insurrezione lombarda nel 

marzo 1848 (in tedesco). Francoforte sul Meno, 

1856, in-8. 

1 Carlo Decristoforis fu uno de' giovani di famiglie distinte 
che, insieme a Luciano Manara, maggiormente emersero nelle 
Cinque Giornate del 1848 e nella successiva guerra. Morì glo- 
riosamente il 27 maggio 1859 a S. Fermo, dove, il giorno prima, 
era caduto un altro prode, Ernesto Cairoli. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 51 

Histoire generale des Uommes vìvants et des 
hommes morts dans le XIX siede de toules 
les nations d'après les docùmenls offìciels , les 
mémoires et autres écrìts etc. par une So- 
cietà d'écrivains des dìfférents nations. A. Ge- 
nève , a la Direction de l' Histoire Generale. 
(Voir les articles — Gabrio Casati — Cesar 
Cantù — Jean Cadolini etc). Pubblicazione in- 
signe. 

I Contemporanei Italiani. Torino, Unione Tipogra- 
fica (Opera colossale in più volumi). 

Inaugurazione ad Antignate del Monumento a Lu- 
ciano Manara — 11 maggio 1873 — Milano, coi 
tipi di Giuseppe Bernardoni, 1873, fig. (Contiene , 
unitamente a discorsi di Achille Pecorara e di 
Francesco Calegari, a versi di Matteo Benvenuti 
e di Giovanni Miglio, 1' elogio storico pronunciato 
in tale circostanza dall' Autore di questa Rasse- 
gna in onore dell'antico suo conterriere ed amico, 
il Manara. Vi si legge pure una lettera interes- 
santissima del prode difensore delle Barricate. Il 
marmoreo simulacro eretto ad Antignate è forse 
l'unico sorto finora tra noi a celebrare un eroe 
del 1848 e aspetta che un altro ben più grandioso 
s'innalzi in Milano, giusta il voto espresso, alli 
6 aprile 1848, dal medesimo Governo Provvisorio 
di Lombardia per onorare degnamente quanti altri 
caddero in quella maravigliosa epopea. Riportiamo 



52 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



in nota l' iscrizione apposta al sasso che rammenta 
il Manara l . 

Insegnamento per la Guardia Nazionale. Milano , 
Ubicini, 1848. 

Lafcadini. Poche parole scrìtte e declamate nel 
giorno 6 aprile 1848 nella Piazza del Duomo 
dì Milano sul feretro dei prodi fratelli lombardi 
morti per la patria nelle Cinque Gloriose Gior- 
nate del marzo 1848. Milano, Colombo, 1848. 

La Cecilia Giovanni. Memorie storico-politiche dal 
1820 al 1876. Roma, Tipografia Artero e C, in-16. 

La Farina Giuseppe. Storia d'Italia dal 1815 al 1859, 
con documenti officiali. Torino 1851, 6 voi. in-8, 
con ritr. e carta geografica. (Se ne fece una se- 
conda edizione in Milano, voi. 5, in-8, con in- 
cisioni). 



A 

LUCIANO MANARA 

SPLENDIDO ESEMPIO a' LOMBARDI EROI 

NATO IN MILANO CADUTO IN ROMA 

PROMOTRICE 

LA 

MILANESE ACCADEMIA 

FISIO-MEDICO-STATISTICA 

PRESIDE LO STORICO DI QUESTO COMUNE 

IL 22 MARZO 1873 

XXV ANNIVERSARIO DI GIGANTESCA LOTTA 

MEMORI CONCITTADINI 

POSERO 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 53 



l'Anno 1848. Pensieri di un Esule Italiano. Ca- 

polago, opuscoletto in-16, 1848. 
La parola di Pio ix. Opera dedicata a monsignor 
Carlo Bartolomeo Romilli arcivescovo di Milano. 
Milano presso la Libreria di educazione e d'istru- 
zione, Corso Concordia, N. 610. 

Le Cinque Gloriose Giornate di Milano esattamente 
descritte da un lombardo testimonio oculare con 
interessanti documenti editi ed inediti. Torino 
G. Pomba, 1848, in-8. 

Lombroso G. e Besana Davide. Storia di dodici anni 
narrati al popolo italiano, o vicende d'Italia 
dal 1848 al 1861. Milano, 1861-1862, voi. 4, in-8, %. 

Longhena Francesco. Alcuni scritti che ricordano 
l'Insurrezione di Milano nel 1848. Milano 1848 
in-8. 

Longhi. Sulle attuali condizioni e speranze della 
Lombardia e della Venezia. Considerazioni. Mi- 
lano, Guglielmini, 1848. 

Longoni. / martiri dell'amore patrio. Predica del 
Venerdì Santo. Milano, Ronchi, 1848. 

Lorenzini Francesco. Considerazioni sopra gli av- 
venimenti del 1848 in Lombardia, Torino 1849 
in-8. ' ' 

Majocchì Domenico. L'Italia. Poesie Politiche (rac- 
colte da esso). Milano, Pagnoni. 

Mameli Goffredo. Inno Nazionale. (Vedi Tettoni 
Leone, Cronaca, ecc., op. cit. Appendice). 



54 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Manzoni Alessandro. Pochi versi inedili, 1848 (com- 
posti parte nel 1815 e parte nel 1821 , salvo una 
strofa aggiuntavi, dicesi, in allusione al 1848). 

Mariani Carlo. Storia politico-militare della Rivo- 
luzione Italiana e della Guerra di Lombardia 
del 1848 corredata di documenti. Torino. Tip. 
del Progresso, 1854, voi. 2, in-16. 

Mascheroni Carlo. Gli Ostaggi, pagina storica del 
1848. Milano, Tipografia Guigoni, 1867, volume 
unico, in-8. 

Massa Mattia. E piumetto a tre colori, poesia (Vedi : 
Venosta Felice, Le Cinque Giornate di Milano, 
op. cit.). 

Masson Alessandro. Custoza. Histoire de V insur- 
rectlon et de la campagne d'Italie en 1848. 
Turin, 1848, in-16. 

Memorie ed Osservazioni sulla Guerra dell' Indi- 
pendenza Italiana nel 1848-49 raccolte da un 
Ufficiale Piemontese. Torino, 1850. 

Miscellanea politica e privata di pubblicazioni fatte 
sotto il Governo Provvisorio nel 1848. (Raccolta 
di fogli, opuscoli a stampa esistenti nella Biblio- 
teca di Brera). 

Moli, Storia d'Italia dal 1814 al 1851, in conti- 
nuazione al Sommario del Balbo (tedesco). 

Monteton. Santa Margherita, ossia Quadro de' 
combattimenti nelle vie di Milano nel quaran- 
totto. Lipsia, 1858, voi. 2 (tedesco). 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 55 



Monnier Marco, L'Italie est-elle la terre des morts ? 
(Vedi Rassegna di L. Leoni nell'Archivio Storico 
Italiano, Nuova serie, tomo XI, parte II). 

Mortara E. Appello al Governo della vera Indi- 
pendenza Italiana, ecc. Milano, Borroni e Scotti 
1848. 

Narrazione dei maravigliosi successi accaduti du- 
rante la memorabile lotta sostenuta dai Lom- 
bardi nei cinque giorni di marzo 1848. 
Oslo Carlo. Alcuni fatti delle Gloriose Cinque Gior- 
nate. Reminiscenze. Milano, Pirotta, 1848. 
Ottolinì Vittore. Il Castello di Milano e le sue vit- 
time. Milano, Carlo Barbini, in-16, con vignette. 
Paganetti Mario. La storia delle Cinque Giornate. 
Luigi Vignolo, voi. di 1000 pag. in-8, con fig. eritr. 
Pattucelli. Il Rendimento di grazia a Dio, La Pietà 

dei morti delle Cinque Giornate. 
Paya Charlas. Histoire de la Guerre d'Italie, Ga- 
ribaldi. Paris, Gustave Barba, chap. XIII-XV. 
(Edition illustrée avec gravures). 
Pepe Guglielmo. Histoire des révolutions et des 
guerres d'Italie en 1841, 1848, 1849. Bruxelles 
1850, in-8. 

Per V Anniversario delle Cinque Giornate. Brindisi 
Patriotico al Teatro Castelli la sera del 23 
marzo 1876 (non avendo potuto aver luogo il 22 
per il cattivo tempo). - È una collezione di versi 
e di prose recitati in tale circostanza da P. Con- 



56 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



tini, Antonio Picozzi, Carlo Foldi, Giambattista 
Zafferoni, E. Maggiori, Rag. Leoni, Augusto 
Trotti, Pirro Aporti, Carlo De Stefani, Ettore 
Amadei, G. Restelli, da un Filobaccante e da altri 
anonimi. 
Perrens. Deuoc Années de Revolution en Italie. 
Piacentini G. La controrivoluzione tentata in Mi- 
lano il 29 maggio. Milano, Ripamonti, 1848. 
Picozzi Antonio. La Tombola per el Monument di 
Cina Giornad. Milano. Tip. E. Civelli, via Silvio 
Pellico, 1876. 
Pigliapesce promulgato in Vienna da S. M. il 25 

aprile 1848. Milano, Agnelli, 1848. 
Pistelli G, Stòria d' Italia dal 1815 al 1859 ; due 

grossi volumi in-8, con incisioni. 
Pita G. Biographie du general Garibaldi , Paris , 

Garnier, 1859. 
Professione di fede politica di un cittadino lom- 
bardo. Milano, Tamburini, 1848. 
Raccolta di decreti, avvisi 3 proclami, bolletti- 
ni, ecc., emanati dal Governo Centrale Prov- 
visorio della Lombardia , dai diversi Comitati 
e da altri dal giorno 18 marzo in avanti 
(5 agosto 1848J. Milano, coi tipi di Giacomo 
Pirola, 1848, tomi 2, in-8. 
Racconti di 200 e più testimoni oculari dei fatti 
delle Gloriose Cinque Giornate. Milano, Ron- 
chi, 1848. 






SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 57 



Raderti Giovanni, II Marzo 1848. Versi milanesi, 

presso la Libreria Bernardini, 1848. 
Ranalli Ferdinando. Le Istorie Italiane dal 1846 
al 1853. Firenze, 1855, Tipografia Torelli, voi. 4, 
in-18 (Accreditata). Vedi la Rassegna di F. Ugo- 
lini nell' Archivio Storico Italiano. N S T III 
P. I. 
Ratti Giulio. Allocuzione recitata nella chiesa di 
Santa Maria della Scala in S. Fedele, il 9 mag- 
gio 1848, avanti S. E. R. Monsignor Arcive- 
scovo, il Governo Provvisorio ed il Corpo della 
Guardia Nazionale. Milano, Ronchetti e Ferra- 
no, 1848. 
Regnault E. Histoire de huit ans, 1840-8 Paris, 2 de 

édition, Pagnerre, 1860. 
Relazione epistolare dello cose memorande avve- 
nute in Milano nei giorni 18, 19, 20, 21, 22 e 23 
del mese di marzo dell" anno 1848. 
Restelli e Maestri. Récit de la Capiiulalion de 
Milan en 1848. (Una versione italiana di questo 
Ragguaglio leggesi nel Supplemento al Num. 218 
del Giornale L'Unità Italiana. Milano, Tipografia 
Sociale diretta da A. Brenna, 1864). 
Reuchlin Ermanno. Storia d'Italia dalla grande 
rivoluzione francese sino al presente. Lipsia , 
Hirzel, 1860, volumi 2 (tedesco). 
Ricciardi Giuseppe. Martirologio italiano dal 1792 
al 1848 — Cenni storici intorno agli ultimi 



58 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

casi d" Italia del 1848 e 1849 e documenti da 
ricavarsene. (Stanno nel volume III delle sue 
opere edite a Napoli). 

Rivalta Anselmo {Luigi Castellazzo). La Lombar- 
dia nel 1848. Episodio della Guerra dell'Indipen- 
denza Italiana. Cagliari, Tipografìa del Corriere 
della Sardegna, 1877, voi. 2, in-16 gr. 

Rusconi A. Le vittoriose gesta dell' eroica gioventù 
milanese contro il barbaro fugato esercito teu- 
tonico. Iscrizioni. 

Sacchi Antonietta. Il Paladino dell' Umanità, ossia 
/ Sedici Anni. Romanzo storico contemporaneo 
dal 1848 al 1864. Milano, Carlo Barbini, 1867, in-16. 

Sant'Ambrogio L. Allocuzione nella solenne circo- 
stanza in cui monsignor Bartolomeo Carlo 
Romilli, arcivescovo di Milano, faceva di pro- 
pria mano dono di una bandiera alla Compa- 
gnia Nazionale Metropolitana. Milano , Borroni 
e Scotti, 1848. 

Sirao Ugo, Storia delle rivoluzioni dJ Italia dal 
1846 al 1856. Milano, Carlo Brigola editore li- 
braio, 1876, in-4. 

Soria Diego. Histoire generale de V Italie de 1815 
a 1850, avec notes sur les événements de 1859-60. 
Nimes, 2 e édition, Grassart, 1861, voi. 3. 

Stefanoni Luigi. Giuseppe Mazzini, Notizie storiche. 
Milano, Carlo Barbini , 1863 , con ritratto e fac- 
simile. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. 59 



Tagebuch ecc. , ossia giornale di un ufficiale au- 
striaco fatto prigione in Italia nel 1848 (in te- 
desco). Innsbruck, 1850, voi. 2, in-16. 

Tasca Ottavio* Lettera del principe Mettermeli 
scritta da Londra a Ferdinando di Napoli, 
tradotta in sesta rima, col ritratto dell' Autore 
in litografìa. Milano, tipografia Redaelli, 1848. 

— Addio all' ex viceré Rainieri. 

— Agli eroi Toscani caduti sui campi di Cur- 
tatone e Montanara, Canzone declamata dal- 
l' Autore al Teatro Carcano la sera del 16 lu- 
glio 1848. 

— La Bolgia di un Croato. 

Teoria Militare adottata per la Guardia Nazionale 
Lombarda* Milano. Dalla Stamperia Nazionale , 
1848, in-8. 

Terenzio Pietro. Costituzione ? Repubblica ? Pavia , 
Bizzoni, 1848. 

Tettoni Leone, Cronaca della Rivoluzione di Mi- 
lano. Milano , Claudio Wilmant, 1848 , voi. unico 
in-6, con due vedute all' acqua forte. (L'edizione 
fu posta in vendita al prezzo di lire 2. 50 , una 
terza parte del quale fu dall' Autore e dall' Edi- 
tore destinata per metà a benefìcio delle famiglie 
dei morti, e per metà a beneficio della causa 
nazionale). 

Thaly Kalman. Articolo intitolato : Muoni Dòmyen, 
inserito nel grande Giornale illustrato: Magyaror- 



60 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

szàg és Anagy Vilag. Pest, aprilis ho 19-én 1868, 
con ritratto. (Non credemmo astenerci dal citare 
questo articolo che ci riguarda personalmente , 
perchè riflettente un episodio delle Cinque Gior- 
nate non mai chiarito fin qui dagli storici (salvo 
dal Venosta) intorno alla cattura del conte Thun- 
Hohenstein). 

Torelli Luigi. Ricordi intorno alle Cinque Gior- 
nate di Milano (18-22 marzo 1848). Milano , 
Hoepli, 1876, voi. unico di pag. VIII-260, in-16. 

Torti Giovanni, Le Cinque Giornate di Milano , 
Versi (Tedi: Poesie complete di Giovanni Torti 
con un Discorso di G. B. Cereseto sulla vita e 
gli scritti dell'Autore. Genova, Gio. Grondona, 
qm. Giuseppe, 1855). 

Turotti Felice, Storia d'Italia continuata da quella 
di Carlo Botta, dal 1814 al 1854. Milano, Fran- 
cesco Pagnoni, con molti ritratti e vignette; vo- 
lumi tre , l' ultimo de' quali concerne in buona 
parte gli avvenimenti del 1848. (Quest'opera si 
basa quasi esclusivamente su quella di La Farina). 

Vecchi C. Augusto. Storia d' Italia negli anni 1848 
e 1849. Torino, 1851, con molte incisioni. 

Venosta Felice. Le Cinque Giornate di Milano 
(18-22 marzo 1848). Memorie storielle. Seconda 
edizione corretta e notabilmente accresciuta dal- 
l' Autore. Milano, Carlo Barbini, 1876, voi. unico 
in-16, fig. 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. g£ 



Venosta Felice. / Martiri della Rivoluzione Lom- 
barda. Notizie storiche dal 1847 al 1853 • Mi- 
lano, Tipografia Gernia ed Erba, 1863: grosso 
volume illustrato iu-8 di oltre 400 pagine 
-I Fratelli Cairoli (1848-1867). Milano 'presso 
1 editore Carlo Barbini, 1868, in-16, coi ritratti 
dei cinque fratelli. 
Vimercati C. Histoire d> Italie en 1848-49 Paris 

6.™ édition 1858. 
Vismara Antonio. Storia delle Cinque Gloriose 
Giornate di Milano nel 1848. Milano, Francesco 
Pagnoni, 1873. 
Volpato Cherubino. Narrazione. Milano 1848 
Wrightson R. History of modem Italy from the 
frencìi revolution to 1850. London, Beutley, 1855 
Zini G. B. Le Cinque Giornate di Milano. Carme 

Milano, Brambilla, 1848. 
Zuradelli G. Pensieri per la guerra degli Italiani 
agli Austriaci, Milano, Pirotta, 1848. 



PERIODICI 



Come già dicemmo, non comprendiamo in questa 
rassegna che giornali politici, economici e giudiziari 
apparsi per la prima volta o continuanti ad uscire 
in Milano nel periodo corso dal 18 marzo al 5 ago- 
sto 1848, senza quindi occuparci di quelli religiosi 
come L'Amico Cattolico ecc., di quelli artistici 
come il Pirata, Il Figaro, L'Italia Musicale ecc., 
e di quelli puramente scientifici o letterarj come' 
Il Politecnico , La Rivista Europea, La Fama 
Il Cosmorama Pittorico, Il Glissons n' appujons 
pas ecc. 

Gazzetta dei Trihunali. _ Cronaca Giudiziaria 
Universale - Tipografìa Claudio Willmant, poi 
Ditta Pogliani a S. Giovanni in Conca. (Il primo 
numero apparve il 15 luglio 1848). 



64 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 

Fratellanza. — Giornale Politico, Scientifico, Ar- 
tistico-Letterario. — Tipografìa Redaelli — (Primo 
numero 5 aprile 1848). 

Il Crociato. — Giornale Politico. — Tipografìa Va- 
lentini, 1848, in-4. 

Il Lombardo. — Giornale quotidiano politico diretto 
da L. Romani, 1848. 

Il Repubblicano. — Giornale Politico, Letterario, rap- 
presentato dall'avv. Antonio Negri — Tipografia 
Boniardi Pogliani (Primo numero 3 aprile 1848). 

Il Servitore dì Piazza. — Giornale avvisatore uni- 
versale degli annunzi e delle pubblicazioni del 
Progresso , del Commercio , dell' Agricoltura , 
delle Arti e dei Mestieri. Tipografia Redaelli 
(Primo numero 6 maggio 1848). 

II 22 Marzo. — Giornale Ufficiale — a grandissimo 
formato — Tipografìa Guglielmini — editori Carlo 
Viviani e Vincenzo Guglielmini (Primo numero 
25 marzo 1848). 

La Bandiera Tricolore. — Giornale Popolare — Ti- 
pografia del Commercio, in-8. 

V Avvenire d* Italia. — Giornale di Politica, Scienze 
Sociali ed Arti — (Primo numero 22 giugno 
1848). Vedi il giornale Pio IX. 

La Gazzetta di Milano. (Giornale Politico già in corso 
prima delle Cinque Giornate, continuò per tutto 
il quadrimestre , meno il giorno 18 marzo 1848. 
L'estensore ed editore era Angelo Lambertini). 



SAGGIO BIBLIOGRAFICO. B5 

La Guardia Nazionale. — Tipografìa Molina, in-8 gr. 
— Firmava per la Redazione Gr. Stella. 

La Politica per il Popolo. — Tipografia Tamburini — 
in-8 grande. 

La Voce del Popolo. (Vox populì, vox Dei). — Ti- 
pografìa Pagnoni, in-4, Anno I. — Erano redat- 
tori responsabili Romolo Griffini e Pietro Maestri. 

L* Emancipazione. — Giornale dì Politica , Scienze 
Sociali e Lettere — Tipografia Redaelli. — Questo 
giornale era specialmente affidato a Carlo Bara- 
valle ed a Giuseppe Piolti-De Bianchi (Primo nu- 
mero 15 aprile 1848). 

L'Italia del Popolo. — Tipografia Agnelli, 1848, in 
foglio — Giuseppe Mazzini ne fu il fondatore e 
ne pubblicò il programma alli 20 maggio l . — 

L' Italia Rigenerata. — Giornale di Politica, Scienze, 
Letteratura , Teatri, Arti e Commercio — Ti- 
pografìa P. A. Molina (Primo numero 1 aprile 1848). 

L* Operaio. — Giornaletto quotidiano redatto da 
Pietro Perego, 1848. 

Lo Spirito Folletto. — Giornale Diabolico, Politico, 

1 II Mazzini presiedeva in Milano anche ii circolo politico già da 
lui istituito a Parigi e intitolato: U Associazione Nazionale 
Italiana. Sodalizj congeneri erano : i' Associazione Sovranità 
Popolare.. L' Associazione Nazionale Italiana, La Palestra 
Parlamentaria, La Società Repubblicana promossa da Giuseppe 
Sirtori, La Società della Rigenerazione intellettuale del Po- 
polo Italiano diretta da F. G. Urbino. 



66 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Umoristico, Comico, Critico, Satirico, Pittoresco 

— Tipografia Redaelli, 1848. 

Pio IX. — Giornale Politico, Letterario, Artistico 

— Tipografìa Paolo Ripamonti Carpano. — Re- 
dattore Vincenzo De Castro. — (Questo giornale 
si trasformò alli 22 giugno 1848 in quello succi- 
tato L'Avvenire d'Italia). 

Per attinenza di materia, se non di tempo, ci- 
tiamo anche il periodico sorto in questo xxx an- 
niversario, col titolo che meglio acconciasi all' av- 
venimento : 

Le Cinque Giornate. — Giornale Politico- Artistico- 
Letterario, a totale benefìcio dei Fondi pel Mo- 
numento (che verrà destinato a farne degno 
ricordo). — Milano, Tipografìa di L. Bortolotti 
e C, 1878. — Uscì interinalmente per la prima 
volta dal 18 al 22 andante marzo inclusivi , con 
un Supplemento il 24 dello stesso mese. Vi col- 
laborarono : Giovanni Bizzozero, Pietro Rotondi , 
Vespasiano Bignami, Salvatore Mazza, L. E. Tet- 
toni , Felice Venosta , Carlo Verazzi , Damiano 
Muoni ed altri anonimi. A miglior corredo vi si 
riprodussero versi splendidissimi di Giovanni 
Torti, Tomaso Grossi, Giovanni Berchet, Giulio 
Carcano e Gabriele Rossetti. 



LITOGRAFIE 



A fine di commemorare i più luminosi fatti del- 
l' Insurrezione Milanese nel 1848, la Ditta Artaria, 
rappresentata ora da Ferdinando Sacchi e figli , 
aveva in quel volgere di tempo incominciata la 
pubblicazione di alcune stampe condotte in litogra- 
fia dal valente artista Giuseppe Mazzola. 

Cinque videro la luce , ma il ritorno degli Au- 
striaci impedì la continuazione della raccolta loda- 
tissima per brio, colorito e fedeltà. 

I soggetti posti in vendita, irreperibili oggidì, sono 
i seguenti : 

Una Barricata. 

Piazza Borromeo. 

Palazzo del Genio. 

Porta Tosa. 

Piazza Castello. 



68 LE CINQUE GIORNATE DI MILANO. 



Altre stampe, impresse nella Litografìa Corbetta 
sopra disegni di A. Magni , furono pubblicate dal- 
l' editore Antonio Vallardi, ed altre ancora, incise 
nella Nazionale Litografia Pagani con disegni di 
Michel Angelo Fumagalli e del conte Alessandro 
Burini, riproducono, a più grandi dimensioni, episodi 
avvenuti nelle quattro sotto indicate località: 

Palazzo di Governo. 
Palazzo del Genio. 
Porta Ticinese. 
Porta Tosa. 

Omettiamo le innumerevoli caricature di perso- 
naggi vinti , se vuoisi , ma troppo presto creduti 
irrevocabilmente espulsi. 



UNIVERSITY OF ILLINOIS-URBANA 

945.21 M93C1 878 C001 

Cinque giornate di Milano : saggio bibli